Intoxicating

Anteprima – Intoxicating di Onley James – recensione di Carlo Lanna 

Titolo: Intoxicating (Elite Prptection Service #1) 

Autore: Onely James 

Editore: Triskell Edizioni 

Voto: 4/5 

Trama: Quello che gli manca è la disciplina. Lincoln Hudson è appena stato assunto per il lavoro più facile del mondo: fare da babysitter al figlio viziato di un senatore conservatore, tenerlo fuori dai guai e beccarsi uno stipendio stellare. Uno stipendio di cui ha disperatamente bisogno. Il padre di Wyatt afferma che con lui ci vuole mano ferma e disciplina. A Linc è bastato uno sguardo per concordare: a Wyatt serve disciplina. Essere il figlio segretamente gay di un senatore fissato con i valori tradizionali ha reso Wyatt Edgeworth irrequieto, e gli ha donato una passione eccessiva per le feste che potrebbe costare a lui otto mesi di vita e a suo padre la rielezione. Così ora ha un babysitter. Un babysitter molto sexy. Quando Wyatt, ubriaco, dice a Linc che lui sarebbe un ottimo Daddy, i due trovano un accordo. Wyatt avrà un Daddy e Linc uno stipendio, poi ognuno andrà per la sua strada. Ma perché questo funzioni è indispensabile essere discreti; cosa forse impossibile, con un reporter sempre alle calcagna di Wyatt. Mettersi assieme non è mai stata un’opzione, ma col passare dei giorni i loro sentimenti continuano a crescere. Saranno disposti a rischiare tutto per quello che dovrebbe essere solo un innocuo flirt?

Intoxicating è il primo libro della serie Elite Protection Services e contiene age-gap, Daddy kink ed elementi BDSM, con un lieto fine autoconclusivo.

Trigger warning: Questo libro contiene riferimenti a tentativi di suicidio, autolesionismo e ad abusi sessuali e traumi.

Recensione: Premetto che il BDSM non è un genere che preferisco, sia tra le letture che nella vita (sessuale) di tutti i giorni. Fatta questa premessa, nonostante i miei limiti che (lo ammetto) hanno influito nel valutare questo libro, devo ammettere che ho gradito molto la lettura di “Intoxicating”. Una storia dolce, ma allo stesso tempo bollente e passionale, che ha saputo affrontare con garbo lo spettro del coming out. Di base e come è giusto che sia è un romance purissimo che racconta di due anime che si incontrano in un momento particolare della loro vita. Da amici diventano amanti e “friends with many benefits”, ma, si sa, che quando l’amore bussa alla porta del nostro cuore è impossibile sfuggire al suo richiamo. 

Lincoln è stato assunto come baby sitter di Wyatt, il figlio irrequieto di un senatore molto conservatore. Un impiego per nulla facile ma Lincoln ha bisogno di quel lavoro e dei soldi che gli vengono offerti, quindi cerca di trovare un modo per svolgerlo al meglio. Wyatt non è un ragazzo facile. È gay ma non riesce ad ammetterlo a se stesso e neanche alla famiglia. Per gioco e per diletto, Wyatt e Lincoln stringono un patto e, una volta soddisfatto, ognuno andrà per la sua strada. Ma, di fatto, nessuno dei due riuscirà a fare a meno l’uno dell’altro.

Dicevo, il libro è una lettera piacevole e disimpegnata che unisce un racconto erotico e sferzante a un drama di formazione intrigante e ben costruito e molto ancorato alla realtà. Nonostante l’accenno alle pratiche del BDSM, la storia scorre senza problemi regalando al lettore una calda carezza sul cuore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Inizia con un blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: